sacra di san michele vista

In Piemonte si trova la Sacra di San Michele, un luogo molto particolare perché avvolto da un'aurea magica di mistero. Perfino Umberto Eco ne rimase affascinato al punto che ne trasse ispirazione per il suo capolavoro “Il nome della Rosa”.

abbazia sacra di san michele
sacra di san michele

Sacra di San Michele: un po' di storia

La Sacra di San Michele si trova nel comune di Sant’Ambrogio di Torino, nella Val di Susa. Svetta imponente sulla sommità del monte Pirchiriano. La sua sagoma si scorge già in lontananza in tutta la sua maestosa possenza.

Si tratta di un complesso architettonico costruito attorno all'anno 1000, la data esatta non si conosce. Il nucleo originario è costituito dall’Abbazia. Nel corso degli anni sono poi stati aggiunti la Foresteria, il Monastero Nuovo, la Nuova Chiesa e la torre della Bell’Alda.

Dedicata al culto dell’Arcangelo Michele, difensore della fede e del popolo cristiano, la Sacra di San Michele si inserisce all’interno di una via di pellegrinaggio lunga più di 2.000 km, che parte da Mont Saint-Michel in Francia, a Monte Sant’Angelo in Puglia.

abbazia sacra di san michele colonna dipinta
sacra di san michele dipinti

Sacra di San Michele: cosa vedere

Durante la visita alla Sacra di San Michele – svolta in autonomia o con guida esperta – occorre soffermarsi su alcune parti fondamentali. Ve le segnaliamo qui di seguito.

Lo Scalone dei Morti

Appena varcato l'ingresso della abbazia ci troviamo di fronte a questa ripida scalinata scavata nella roccia. Il nome fa riferimento al fatto che, fino agli anni Trenta, nelle nicchie laterali, venivano conservati gli scheletri dei monaci.

Portale dello Zodiaco

Gli stipiti di questo imponente portale sono decorati con le costellazioni e i segni zodiacali (da qui il nome). Opera dell'architetto-scultore piacentino Maestro Nicolao, il Portale dello Zodiaco della Sacra di San Michele rappresenta il più antico ciclo romanico sullo Zodiaco e su altre costellazioni.

La Nuova Chiesa

Collocata sulla punta più alta del monte, è la chiesa dove si recano fedeli, pellegrini e semplici visitatori. Si tratta di un santuario in stile romanico-gotico costruito tra il 1148 ed il 1170.

Portale Carlo Felice

Il portale di accesso alla Chiesa dove sono raffigurati: nella parte bassa, le armi di San Michele, e nella parte alta, il diavolo incatenato e bloccato da una spada.

Il Monastero Nuovo

Sito sul lato nord della Sacra, era la parte destinata alla vita dei monaci. Oggi non resta che altro che le rovine costituite da pietre, archi e mura. Un tempo disponeva di tutte le strutture necessarie alla vita monastica: le celle, la biblioteca, la cucina, il refettorio e le officine.

Statua di San Michele Arcangelo

Scolpita da Paul dë Doss-Moroder, è alta 5,20 metri.

Torre della Bell'Alda

Torre alta circa 20 metri e collocato nel punto più isolato del monastero. Il nome e la torre stessa sono strettamente legati alla leggenda della giovane Alda. Si narra che la ragazza, per sfuggire a dei soldati di ventura, si gettò dalla torre rimanendo illesa. La stessa, per vanità e per soldi, provò nuovamente a gettarsi dalla torre, ma questa volta finì sfracellata al suolo.

La Biblioteca

Risale al 1836 ed inizialmente conteneva circa 300 tomi dei secoli XVII e XVIII. Oggi si contano 10.000 volumi.

Le Antiche Stanze Savoia

Fedele riproduzione delle antiche sale di ricevimento e rappresentanza di Casa Savoia, con tanto di decori e arredi di epoca ottocentesca.

Foresteria

Costruita verso la fine dell’XI secolo per accogliere i pellegrini, costituisce la testimonianza della grande fama di ospitalità che avevano i monaci della Sacra di San Michele. Della foresteria originale resta poco; quella attuale è solo una ricostruzione più recente.

sacra di san michele ingresso chiesa

La Sacra di San Michele e la linea magica di San Michele

All'inizio abbiamo detto che la Sacra di San Michele è un luogo molto suggestivo anche dal punto di vista magico – esoterico.

Alla Sacra di San Michele è infatti legato il mistero della cosiddetta “linea magica di San Michele”.

Pare infatti che esista una linea energetica che unisce 3 basiliche/abbazie dedicate all’Arcangelo Michele. I tre punti della linea energetica sono :

  • Mont Saint Michel in Normandia
  • Sacra di San Michele in Piemonte
  • Monte Sant’Angelo in Puglia

Questi tre luoghi distano l'uno dall'altro di 1.000 chilometri. Prolungando in linea d'aria la linea che li unisce tutti e tre, la prosecuzione passa sopra Gerusalemme da una parte e sopra St Michael’s Mount, in Cornovaglia.

Gli esperti di magia bianca ritengono che il punto energetico si trovi esattamente su una piccola piastrella del pavimento. Posizionandosi su tale piastrella, pare si percepisca in maniera molto potente tutta l'energia emanata dalla linea magica di San Michele.

Nella Sacra di San Michele della Val di Susa, questo punto dovrebbe trovarsi sulla sinistra della Chiesa, appena dopo l'ingresso.

abbazia sacra di san michele capitello colonna
sacra di san michele esterno

Sacra di San Michele: come arrivare

In auto

Prendere l'Autostrada A32 Torino-Bardonecchia in direzione Frejus. Uscire ad Avigliana Centro.

Parcheggio comunale in Piazzale Croce Nera. A pagamento per auto e bus.

Per la ricerca su navigatore satellitare e Google Maps, digitare “ABBAZIA SACRA DI SAN MICHELE” oppure “COLLE CROCE NERA, 10050, Chiusa San Michele”.

In treno

Prendere la linea ferroviaria Torino-Susa o Torino-Bardonecchia e scendere alla stazione di Avigliana. Da qui la Sacra di San Michele dista circa 14 Km.

  • È possibile prendere un taxi
  • Servizio bus navetta attivo dal 1° aprile al 1° novembre

Per informazioni aggiornate su orari e costi contattare l’Ufficio Iat di Avigliana al numero 011 9311873 oppure tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A piedi

Come già detto, la Sacra di San Michele è una meta di pellegrini. Chi la volesse raggiungere a piedi, ecco i 4 principali percorsi:

  • Sentiero 502 da Sant’Ambrogio, “La Via Crucis”
  • Sentiero 503 da Chiusa San Michele, “Antica mulattiera”
  • Sentiero 562 da Vaie (il più lungo)
  • Sentiero dei Principi dalla Mortera, il più panoramico

Sacra di San Michele: informazioni pratiche

 Per informazioni su giorni e orari di apertura, tariffe di ingresso, eventuali riduzioni e visite guidate, si consiglia di consultare il sito ufficiale https://sacradisanmichele.com/it/

sacra di san michele dipinto