cosa vedere a sanremo

La città di Sanremo è famosa per i fiori e per il Festival canoro che, annualmente, si svolge dal lontano 1950, ma offre interessanti attrazioni e merita una bella visita.

Noi ci siamo stati un week-end in concomitanza di un evento davvero scenografico: la Fête du Citron, alias la Festa del limone nella vicinissima Mentone (20 km circa). E così, un giorno, approfittando della frizzante e vitaminica festa, abbiamo visitato Mentone, perla colorata della Costa Azzurra (qui trovate l’itinerario per visitare Mentone), mentre il secondo giorno lo abbiamo dedicato a Sanremo.

Caratterizzata da un clima gradevole tutto l'anno, Sanremo è stata una meta prediletta dai turisti sin dalla metà del 1700, quando nutrite schiere di aristocratici, soprattutto russi e britannici, vi si recavano per svernare. Collocata nella parte ovest estrema della Liguria, dista solo 20 km dalla meravigliosa Costa Azzurra.

La lunga fascia costiera di Sanremo attira vacanzieri in estate, ma la città vanta un imponente casinò e un interessante centro storico tutto da scoprire, cosiddetto La Pigna.

sanremo teatro festival

La Pigna, la Sanremo antica

La Pigna è l’espressione con cui viene identificata la parte più antica - e più suggestiva - di Sanremo.

Lo scrittore Charles de Brosses definì il centro storico di Sanremo “Una graziosa cittadina costruita sopra un pan di zucchero”.

La Sanremo vecchia risale all’anno Mille e, fin da subito, venne chiamata “Pigna” a causa della stramba conformazione urbanistica: una moltitudine di stradine che, serpeggiando tra casette caratteristiche arroccate e bei palazzi, disegnano la pianta del quartiere conferendogli una struttura che, vista dall’alto, somiglia proprio ad una grande pigna. Il centro antico della città, il vero cuore pulsante, è costituito da tanti anelli concentrici uniti da passaggi coperti, archi, cortili nascosti dietro i muri di case e palazzi; custodiscono piazze, fontane e architetture dei tempi passati.

Porta di Santo Stefano è il punto d’incontro che separa, e unisce al tempo stesso, città vecchia e città moderna. Un bellissimo arco di pietra in stile gotico.

sanremo citta

La Cattedrale di San Siro

Tra le cose da vedere a Sanremo vi è certamente la Cattedrale di San Siro, l'edificio religioso più antico della città. Risale infatti al lontano 811! La Cattedrale di San Siro rappresenta anche il principale esempio di architettura romanica dell'intera zona ligure ed è collocata nell'omonima piazza, nel punto esatto dove, secondo le credenze del luogo, il Vescovo Siro di Genova celebrava le messe.

sanremo cattedrale

La Chiesa Russa di Sanremo

La Chiesa Russo Ortodossa dedicata a San Salvatore è una vera e propria opera d'arte e simbolo della città che difficilmente può passare inosservata a causa della sua architettura totalmente differente da tutti gli altri edifici sanremesi. Fu costruita a inizio '900 dopo aver notato che la comunità russa ortodossa a Sanremo aveva raggiunto il migliaio di persone, grazie alla nobiltà russa che lo aveva scelto come luogo per svernare. Lo stesso fenomeno accadde, sempre col medesimo risultato, nelle vicine Nizza e Mentone, dove anche qui, non si può che rimanere affascinati di fronte alla pomposità dello stile tipicamente russo ed abbagliati dai riflessi delle cupole a cipolla.

sanremo chiesa russa
sanremo particolare chiesa russa

Sanremo, la zona moderna

Oltrepassato un semplice arco in pietra, in pochi secondi si viene catapultati in tutt’altra epoca e atmosfera. Ci ritroviamo ora nella società moderna cui siamo abituati punteggiata da sprazzi di lusso e mondanità, dove a farla da padrona sono i grandi eventi e la parola d’ordine è divertimento.

Il centro moderno di Sanremo comincia da Corso Matteotti, la strada più elegante della città, il viale dello “struscio” e dello shopping con pasticcerie storiche e negozi di marca internazionale. 

statua mike buongiorno

Il connubbio Sanremo ed eventi fa rima con Festival. Ecco che una foto-ricordo davanti al Teatro Ariston è doverosa. Il teatro, di per sè, passerebbe di sicuro inosservato perchè molto anonimo, tuttavia è divenuto così celebre in quanto ogni anno (ormai 70!) ospita il Festival della Canzone Italiana ed altre manifestazioni dello stesso calibro come il Premio Tenco.

Non è possibile visitare l’Ariston; vi si può accedere solo per assistere ad uno spettacolo in programmazione.

festival di sanremo

Mentre per il divertimento è d’obbligo una capatina al Casinò. Il Casinò di Sanremo è una delle quattro grandi case da gioco italiane e risiede in un elegante edificio in stile Art Nouveau dell'architetto francese Ferret. Il casinò venne inaugurato nel 1905; fu chiuso nel 1940 a causa della Seconda Guerra Mondiale e venne riaperto subito dopo nel 1945.

Si può accedere al casinò anche senza dover giocare. Vi suggeriamo pertanto un giretto all’interno per ammirare le sue sale. L’ingresso è gratuito ma consentito solo ai maggiorenni e con abbigliamento adeguato.

sanremo casino
sanremo chiesa russa dal casino
sanremo vicoli citta vecchia

Sanremo e le zone verdi. Tra parchi e giardini

Complice il clima mite e la posizione geografica particolarmente fortunata, a Sanremo ci sono belle zone verdi che riescono a mantenersi bene.

I Giardini della Regina Elena sono un grande parco pubblico dedicato alla Regina Elena di Montenegro, moglie di Re Vittorio Emanuele III. Si trovano nello storico quartiere Pigna, ed offrono una bellissima visuale sulla città vecchia di Sanremo e sul golfo. Vi è una ricca vegetazione costituita per lo più da palme.

Non sarà un parco, ma Sanremo fa rima anche con mare e quindi non possiamo risparmiarci una passeggiata sul lungomare, la cosiddetta Passeggiata dell'Imperatrice: un susseguirsi di palme, aiuole ben curate, qualche scultura e panchine. Il nome altro non è che un segno di riconoscenza alla zarina Maria Aleksandrovna, moglie di Alessandro II, la quale scelse la città come suo luogo di villeggiatura e le donò le palme che, ancora oggi, sono presenti su gran parte del territorio sanremese.

In fondo al lungomare, verso il porto, protegge la città l'imponente Forte di Santa Tecla dove siamo incappati - senza neppure saperlo - in una interessantissima Mostra sulla storia dei 70 anni del Festival. Ve ne parliamo qui.

sanremo lungomare

Questo è quanto siamo riusciti a visitare noi in un giorno scarso ma, se avete più tempo a disposizione, potete spostarvi un poco fuori dal centro e visitare Villa Nobel, la casa di Alfred Nobel, il famoso inventore della dinamite nonchè creatore dell’omonimo Premio. Questa villa è un'elegante e imponente casa in stile moresco costruita nel 1870. All’ingresso, un ampio cortile con una folta vegetazione di piante esotiche mentre all’interno, sui tre piani della villa, sono stati ricreati gli ambienti dell'epoca, tra cui lo studio e la camera da letto di Nobel, dove sono stati ricollocati alcuni dei mobili originali. (visitabile da martedì a domenica dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:30).

In zona trovate anche Villa Ormond (oggi sede dell’Istituto Internazionale di diritto Umanitario), di cui si possono visitare gli spazi verdi che includono piante esotiche, un giardino giapponese, palme e un uliveto antico.

Sanremo, la città dai due volti

Possiamo tranquillamente dire Sanremo ha due volti: uno più storico-culturale ed uno più moderno e mondano. Profuma di fiori, diverte col gioco d’azzardo e incanta con la migliore musica italiana. Ed ancora, è perfetta in estate per chi è alla ricerca di mare e relax ma sa attirare i più sportivi con eventi quali l'arrivo della Milano-Sanremo (una delle più importanti corse ciclistiche), il Rally di automobilismo e la tappa italiana dell'European Poker Tour.

Insomma, Sanremo è in grado di assecondare gusti e passioni differenti e si presta ad attirare visitatori in ogni momento dell’anno.

E voi, ci siete mai stati? In occasione di quale evento? Quale aspetto della città prediligete?

cosa vedere a sanremo