vigoleno ingresso castello

Il Castello di Vigoleno, perla del circuito dei Castelli del ducato di Parma e Piacenza

Immerso nel verde delle macchie boschive e dei vigneti del Comune di Vernasca, il Castello di Vigoleno fa parte del circuito dei Castelli del ducato di Parma e Piacenza e rappresenta, con l'omonimo borgo medievale nel quale si erge, un prezioso esempio di complesso sistema difensivo fortificato.

Il borgo fortificato di Vigoleno è sicuramente uno dei monumenti storici più importanti dell’intera Provincia di Piacenza sia per l’eleganza delle sue forme sia per l’eccezionale integrità dell’intero impianto castrense.

La storia

Molte potenti famiglie aristocratiche si sono susseguite nel suo dominio, dai Visconti agli Anguissola e agli Sforza, ma fu l'antica casata degli Scotti a possederlo fra alterne vicende dal 1389 agli inizi del XX secolo.

Dal 1920 al 1935 vi risiedette la Duchessa Maria Ruspoli Gramont che lo trasformò in un salotto culturale ospitandovi personaggi celebri quali Gabriele D'Annunzio, il pittore Max Ernst, il pianista Arthur Rubinstein e la ballerina Anna Pavlova.

vigoleno borgo

La struttura del borgo

L’intero borgo, di forma ellissoidale, è racchiuso da imponenti ed integre mura merlate.

Oltrepassato il Rivellino d’ingresso, si accede alla Piazza al centro della quale è collocata la fontana cinquecentesca e sulla quale prospetta l’Oratorio della Madonna delle Grazie.

In posizione inusuale rispetto al borgo, ha invece sede la Pieve di San Giorgio, uno degli esempi di architettura romanica sacra più importanti del piacentino risalente al secolo XII.

Il Mastio e gli ambienti residenziali

Fra la cinta di mura con merlature ghibelline e torri di guardia circolari, svetta l'imponente Mastio, corpo centrale della struttura difensiva dotato di feritoie, beccatelli e merli ghibellini.

A pianta quadrangolare il Mastio, che ospita sale museali con documentazioni storiche e fotografiche, nonché mostre di armi antiche e strumenti di tortura, si sviluppa su quattro piani fino ad arrivare al panoramico camminamento di ronda che lo collega alla seconda torre del borgo, in prossimità della quale sorge la parte più propriamente residenziale del complesso fortificato.

vigoleno sale del castello arredo
vigoleno teatrino del castello

Al piano nobile si susseguono ambienti riccamente decorati e perfettamente conservati, con saloni affrescati, soffitti a cassettoni e imponenti camini: dalla Sala Rossa al Salotto della Genesi (Sala Blu), dalla Sala del Biliardo al pittoresco Teatrino di Corte, vero gioiello della residenza. Si tratta di un minuscolo teatro pensato per pochi ospiti, attrezzato con palco e sedie, decorato da Alexandre Jacovleff.

Certificato fra i Borghi più Belli d'Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Vigoleno costituisce

un esempio perfetto della logica abitativa del medioevo

Ci siete mai stati? Avete visitato altri castelli del Ducato di Parma e Piacenza? Quali sono i vostri preferiti?

vigoleno piazza del borgo