La Rocchetta Mattei è una rocca situata sull'Appennino settentrionale, su di un'altura posta a 407 metri sul livello del mare, in località Savignano nel comune di Grizzana Morandi (BO).

La struttura

L'insieme di edifici che forma il castello odierno è collocato su un complesso medievale, appartenuto agli imperatori Federico il Barbarossa ed Ottone IV, e dominio della Contessa Matilde di Canossa.

Costruita nella seconda metà del XIX secolo, mescola stili diversi.

Lo stile prevalente è il moresco, a cui si aggiunge l'architettura italiana medioevale e moderna.

Da citare il Cortile dei Leoni - la parte meglio riuscita dell'intero edificio - riproduzione in miniatura del cortile dell'Alhambra di Granada e la Chiesa, imitazione della Cattedrale di Cordova.

IMG_9184.jpg

La storia

Fu la dimora del Conte Cesare Mattei: letterato, politico e medico autodidatta fondatore dell'elettromeopatia, pratica fondata sull'omeopatia.

La morte della madre nel 1844 lo provò infatti duramente, se la prese in particolar modo con la medicina classica dell'epoca che, a suo dire, non seppe fare nulla per curare la madre né per alleviarne il dolore che accompagnò la sua malattia. Per questo, lasciati i rapporti sociali e la politica, si ritirò nella tenuta di Vigorso ed iniziò a studiare una "nuova medicina" che fosse maggiormente efficace. Nel 1850 acquistò i terreni dove sorgevano le rovine dell'antica rocca di Savignano.

Il 5 novembre 1850 viene posta la prima pietra della Rocchetta.

All'interno della Rocchetta il Conte conduce una vita da castellano medievale e arriva addirittura a crearsi una corte, con tanto di buffone.

Il castello ospitò illustri personaggi provenienti da ogni dove per sottoporsi alle cure di Mattei. Tra i tanti si annoverano Ludovico III di Baviera, lo zar Alessandro II, il Principe di Piemonte, e persino Dostoevskji cita il Conte ne “I fratelli Karamàzov”.

Ne avevate già sentito parlare? Vi è venuta voglia di andare a vedere di persona questo luogo “magico”?

IMG_9233.jpg