Estate 2015. Inforchiamo la moto e ci dirigiamo verso sud.

Questa volta, per la lunga vacanza agostana, abbiamo scelto di rimanere nella nostra bella Italia.

Dopo aver percorso tutti d’un fiato la bellezza di quasi 800 km, raggiungiamo la Costiera amalfitana, uno dei 51 siti italiani inseriti dall'UNESCO nella World Heritage List.

Affacciata sul Mare Tirreno, in uno scenografico susseguirsi di vallate, promontori, calette, spiagge e terrazze coltivate ad agrumi, viti e ulivi, la Costiera appare come un balcone sospeso tra il mare blu cobalto e le pendici dei monti Lattari.

IMG_5207.jpg

Punto di partenza del panoramico percorso èVietri, famosa per l'unicità e la bellezza delle sue colorate ceramiche; subito dopo si incontra Cetara, piccolo borgo di pescatori dove gustare la colatura di alici.

Si prosegue attraversando Maiori, con la spiaggia più lunga della Costiera Amalfitana e la piccola Minori, che vanta la poco nominata Villa Marittima Romana e dove poter fare una golosa sosta da Sal de Riso.

Ed è così che si raggiunge la splendida Amalfi, il cui meraviglioso Duomo in stile arabo-normanno lascia a bocca aperta. Adiacente all’antica Repubblica marinara, non si può non visitare l’incantevole Atrani, che vanta il titolo di “Comune italiano più piccolo per superficie”.

Sopra Amalfi, adagiata a 350 metri di quota, merita una sosta Ravello, uno degli incanti della Costiera per la superlativa eleganza delle sue ville.

Superati il suggestivo Fiordo di Furore e Praiano, famosa per la cupola maiolicata della sua Cattedrale, il percorso si completa raggiungendo, infine, Positano, la perla della Costiera abbarbicata sulle pendici dei monti come un presepino che, fin da lontano, ammalia ed incanta lo sguardo di chi arriva.

IMG_5038.jpg

Per sapere qualcosa di più sui singoli paesi, andate ai post: “Vietri e le sue colorate ceramiche”, “Cetara: antico borgo saraceno sulla Costiera amalfitana”, “Maiori e Minori: la Costiera amalfitana più autentica e meno mondana”, “Amalfi: le bellezze dell’Antica Repubblica marinara”, “Atrani: il fascino del ‘Comune italiano più piccolo per superficie’”, “Positano, perla incastonata sui monti della Costiera amalfitana” e “Ravello: gioiello della Costiera amalfitana dalle meravigliose ville”.

Uno più bello dell’altro, città e paesi della Costiera sono uno diverso dall'altro, e si contraddistinguono per tradizioni e peculiarità che li rendono un unicum.

Ci siete mai stati? Quale dei vari paesi che costituiscono la Costiera vi è rimasto più nel cuore?