Non sempre le mete più famose e gettonate - e quasi sempre (ahinoi) più costose! - sono altrettanto belle ed interessanti.

Spinti dalla nostra curiosità e vivacità mentale e dalla voglia di scoprire posti sempre diversi, spesso e volentieri, per la scelta di una meta ci facciamo ispirare dai racconti di altri blogger, prendiamo in considerazione le tempistiche per raggiungere qualche meta in base al tempo a disposizione e non da ultimo, in alcuni casi, ci facciamo attrarre da biglietti aerei a tariffe davvero allettanti. Seguendo questo metodo devo dire che non siamo mai rimasti delusi, anzi. Ogni viaggio è una scoperta e ogni luogo rivela qualcosa di interessante.

Un esempio di questo approccio risale a Pasqua 2016 quando siamo volati verso una Germania “controcorrente”. Abbiamo infatti trascorso 3 giorni a Colonia, capitale economica della Renania, città moderna e vivace che vanta oltre 2000 anni di storia.

Il Duomo

Il punto di partenza per visitare Colonia è, senza dubbio, il Duomo. Sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale, è la chiesa gotica più grande d’Europa. Con le sue torri gemelle alte 157 metri, è imponente da fuori; altrettanto maestosa all’interno dove si possono ammirare magnifiche vetrate istoriate e il sarcofago dorato tempestato di gioielli contenente le reliquie dei Magi.

IMG_7720.jpg

Il Ponte Hohenzollern e il Köln Triangle

Passeggiando tra i suggestivi vicoli del centro storico l’attenzione viene subito catturata dalle tipiche e deliziose casette strette e dai toni pastello: un’atmosfera quasi fiabesca enfatizzata da dettagli buffi e curiosi quali la Heinzelmännchenbrunnen, una fontana che raffigura i laboriosi folletti che - come narra la leggenda - di notte svolgevano il lavoro che i pigri artigiani di Colonia non riuscivano a terminare durante il giorno!

Altro simbolo di Colonia è il Ponte Hohenzollern , un ponte ferroviario e pedonale, che collega le due sponde del Reno, regalando bellissime vedute della città.

Raggiunta l’altra sponda del fiume, val la pena salire sul Köln Triangle, un grattacielo alto 100 metri e dalla forma vagamente triangolare.

IMG_7744.jpg

Il Museo Ludwigw le Chiese romaniche

Colonia vanta infine un gran numero di musei in grado di rispondere ai gusti più vari. Noi ci siamo buttati a capofitto nel Museo Ludwig (arte moderna e contemporanea) che ospita opere di artisti quali Andy Warhol e Roy Lichtenstein, nonché una delle più grandi collezioni di Picasso in Europa.

Molto interessante, infine, fare il giro delle dodici grandi chiese romaniche sparse per la città.

Curiosità: a Colonia si trova la più antica fabbrica di profumo del mondo. 300 anni fa, qui è stata infatti inventata la celebre Acqua di Colonia.

Ci siete già stati? Cosa suggerireste di aggiungere al nostro itinerario?