uzbekistan khiva

“Uzbe cosa???”

Questa la reazione più diffusa quando comunicavamo la meta del nostro prossimo viaggio.

Di primo acchito in effetti, questo nome, un po’ ostico da pronunciare, non dice nulla e risulta quasi sgradevole.

Ma in realtà, un po’ tutti lo conosciamo.

Alessandro Magno, Gengis Khan, la Via della Seta, Tamerlano, Marco Polo, Samarcanda... Nomi già sentiti e attorno ai quali aleggia un che di misterioso ed affascinante. Nomi evocativi e fiabeschi che liberano l’immaginazione facendoci volare, a bordo di un tappeto volante, verso luoghi magici.

Sì, perchè è proprio questa l’atmosfera che si respira in Uzbekistan: magia!

uzbekistan mosaico
bukhara uzbekistan

L'Uzbekistan, nel cuore dell'Asia centrale, è il secondo Paese (oltre al Lichtenstein) ad essere circondato da altrettante nazioni senza sbocco sul mare. Separato dal resto del mondo da montagne, steppe, deserti e dai postumi di un dominio sovietico che qua e là ancora si avverte, sembra un altro mondo, un luogo inaccessibile.

Ed invece, questa meta così poco conosciuta, si può raggiungere comodamente in sole 6 ore circa grazie al volo diretto operato dalla validissima Uzbekistan Airlines.

E, una volta atterrati...

...la magia ha inizio.

In Uzbekistan infatti si trovano le antiche città che costituivano le principali tappe della leggendaria Via della Seta che collegava la Persia con la Cina. Una terra che è stata dunque attraversata da mercanti, avventurieri ed esploratori e che ancora oggi ammalia con le testimonianze di questo glorioso passato.

Proprio per questo retaggio, l’Uzbekistan è il Paese più ricco di storia fra tutte le repubbliche dell’Asia Centrale, nonchè quello che offre maggiori attrattive sia in termini architettonici che naturalistici.

samarcanda uzbekistan

Samarcanda, ma anche Bukhara e Khiva, sono realtà uniche che incantano i visitatori che rimangono abbagliati dalla raffinata bellezza dei monumenti, dall’atmosfera intrisa di storia e cultura, dalle antiche tradizioni artigianali e soprattutto dall’accogliente e calorosa ospitalità degli uzbeki, orgogliosi della loro terra.

Tra imponenti moschee, monumentali madrase, cupole turchesi, vivaci bazar e minareti che si innalzano verso il cielo,

attraversare l’Uzbekistan è un’emozione continua, un’esperienza incredibilmente affascinante.

uzbekistan bukhara
uzbekistan khiva

E non è tutto!

A lasciare stupefatti i visitatori, sono anche i numerosi contrasti all’ordine del giorno.

Spazi infiniti di steppa con contadine curve nei campi lasciano ad un certo punto il posto a città grandi e cosmopolite, sviluppate come vere e proprie metropoli. I vicoli tortuosi che si dipanano all’interno delle mura di Khiva si contrappongono alle 5 / 6 corsie per carreggiata delle strade di Samarcanda, Bukhara e Tashkent. Le luccicanti maioliche che ricoprono madrase e moschee in tutti i toni dell’azzurro spiccano come gemme preziose nel mare infinito dell’arido deserto. Colorati bazar ancora allestiti negli antichi caravanserragli convivono - senza farsi concorrenza - con negozi e centri commerciali che pullulano nei centri urbani più grandi. Artigiani che intagliano il legno, lavorano la ceramica e che tessono tappeti come si faceva una volta lavorano a stretto contatto con manager e operatori del settore turistico in piena e dinamica evoluzione.  

Una serie di antitesi costantemente percepibili che, tuttavia, non disturbano e non riescono a scalfire il fascino autentico di questa terra magica.

uzbekistan bukhara

Se soltanto leggendo questo racconto introduttivo siete rimasti meravigliosamente stupiti o semplicemente incuriositi, leggete i post dedicati alle singole città.

Alla fine, non vedrete l’ora di partire!