sri lanka, dambulla cave

Il primo giorno effettivo della nostra vacanza in Sri Lanka inizia con la visita ai templi rupestri di Dambulla, uno dei luoghi più rinomati.

Tempio delle Grotte o Templi rupestri

Il Tempio delle Grotte è un sito archeologico dello Sri Lanka, Patrimonio Unesco dal 1991, che si trova a Dambulla, cittadina al centro del Triangolo culturale.

Il Tempio delle Grotte, conosciuto anche con l’espressione “Templi rupestri, è costituito da 5 grotte scavate nella montagna, stipate di statue del Buddha e decorate con affreschi che offrono un’immagine perfetta dell’arte singalese ai suoi massimi livelli.

È il tempio di roccia meglio conservato dello Sri Lanka. 

Le grotte sono collocate a metà di un affioramento granitico che si innalza 160 metri sopra la campagna circostante. Per raggiungere la terrazza dove si aprono le grotte occorre fare una scalinata di circa 200 gradini. Nulla di faticoso, attenzione solo alle scimmiette dispettose appostate sui lati!

Una volta in cima, sulla destra, si può ammirare un fantastico panorama sulla campagna circostante.

Qui si devono lasciare le scarpe; trattandosi di una zona sacra, la parte dove si aprono le grotte va infatti percorsa scalzi.

sri lanka, dambulla cave

I 5 Templi rupestri

Come detto, i templi rupestri di Dambulla sono dentro a 5 grotte dentro le quali si trovano 253 statue del Buddha, nonché magnifici affreschi che raffigurano varie fasi della sua vita. Le statue raffigurano il Buddha in varie pose: dormiente, morto, benedicente, in meditazione etc... mentre le pitture coprono un'area murale di ben 2.100 mq!

N.B. Consigliamo di effettuare il percorso a ritroso, ossia di partire dall'ultima grotta, la più semplice, per poi proseguire con le altre fino ad arrivare alla numero 2 che è, in assoluto, la più magnificente.

sri lanka, dambulla cave

Grotta n. 5

Nell’ultima - e piccola - grotta, il Devana Alut Viharaya (Secondo tempio nuovo), si trova un Buddha sdraiato di 10 metri  che occupa quasi l’intera stanza. Le altre statue presenti sono tutte realizzate in gesso e mattoni, a differenza della maggior parte delle statue che si trovano nel sito che, invece, sono scolpite nella roccia. Sulla parete a destra della porta d’uscita, è raffigurato un nobile che porta fiori di loto, si tratta, molto probabilmente, del signore che finanziò il sito.

sri lanka, dambulla cave

Grotta n. 4

Intorno alle pareti della grotta n. 4, il Paccima Viharaya (Tempio occidentale), sono disposte molteplici statue del Buddha seduto in posizione meditativa, insieme ad altre figure più grandi. Al centro della stanza, un piccolo dagoba (stupa) con una crepa; si dice che sia opera di cacciatori di tesori che pensavano contenesse i gioielli della regina.

sri lanka, dambulla cave

Grotta n. 3

La terza grotta, il Maha Alut Viharaya (Grande tempio nuovo), ha dimensioni grandiose: vi sono infatti allineati più di 50 Buddha in posizione eretta e seduta. Il soffitto è spiovente e conferisce alla stanza l’aspetto di una tenda. Da notare il Buddha seduto al centro della grotta e il Buddha dormiente accanto alla parete sinistra: entrambi sono ricavati direttamente dalla roccia massiccia. Nella terza grotta sono molto interessanti anche gli affreschi; in particolare, due dipinti sul soffitto che rappresentano la predicazione del Buddha futuro, Maitreya, in un padiglione in stile kandyano.

sri lanka, dambulla cave

Grotta n. 2

La grotta n. 2, il Maharaja Vihara (Tempio dei grandi re), è la più grande e spettacolare.

Un’enorme zona sepolcrale lunga più di 50 metri ed alta 7. La grotta prende il nome dalle statue dei due re in essa contenuti: Vattagamini Abhaya e Nissankamalla, quest’ultima quasi totalmente nascosta da una statua del Buddha sdraiato. Attorno alle pareti della stanza numerose statue del Buddha.

Soffitto e pareti della seconda grotta sono ricoperti da un magnifico ciclo di affreschi, i più belli dello Sri Lanka, che raffigurano dagoba dei luoghi sacri dell’isola, episodi della vita del Buddha e la Sconfitta di Mara (le tentazioni del Buddha). Nell’angolo destro della stanza c’è un pozzo di acqua che, si dice, “santa” sia perchè risale dal basso sia perchè il pozzo non è mai asciutto, neppure nei peggiori periodi di siccità.

sri lanka, dambulla cave

Grotta n. 1

La grotta n. 1 è il Devaraja Viharaja (Tempio del Signore degli dei), ed così chiamato in onore di Vishnu cui è attribuita la creazione delle grotte stesse. La stanza è interamente occupata da una enorme statua del Buddha morto lunga 14 metri. Fuori dal tempio, all’ingresso sulla destra, c’è un’iscrizione brahminica che celebra la fondazione del complesso sacro.

sri lanka, dambulla cave

Il Golden Temple

Alla base del complesso rupestre vi è il Golden Temple, un edificio sfacciatamente pacchiano che difficilmente può passare inosservato. E’ infatti ben identificabile da una mastodontica statua del Buddha dorata alta più i 30 metri! Molto kitsch e di dubbio gusto.

sri lanka, dambulla golden temple

Dambulla, la città

Se non fosse per i Templi rupestri, Dambulla passerebbe tranquillamente inosservata. Altro non è, infatti, di una cittadina che, di per sè non dice nulla. E’ una lunga strada polverosa e molto trafficata la cui unica attrattiva, prima di arrivare al famoso complesso di templi, è il mercato all’ingrosso di frutta e verdura, dove abbiamo fatto una breve sosta, e che permette di farsi un’idea della quotidianità locale in quel preciso settore.

dambulla sri lanka

Dambulla, Templi della grotta - Informazioni pratiche

Si trova 148 km ad est di Colombo e 72 a nord di Kandy.

La località più comoda per raggiungerlo è Sigiryia che si trova a una mezz’oretta circa di auto.

Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 18

Ingresso €7,00

sri lanka, dambulla

E domani altri gradini ci aspettano… Volete sapere dove? Seguiteci alla Rocca di Sigiryia

sri lanka, dambulla golden temple