giardino zen giappone

Tra le numerose icone che vengono alla mente quando si nomina il Giappone, c’è sicuramente il concetto di zen e i giardini zen, luoghi di contemplazione e riflessione pacifica.

Sono la soluzione perfetta a un’esistenza di stress

Durante un viaggio nel Sol Levante, la visita ad almeno un giardino zen - elegante perla del buddismo giapponese, capolavoro di pace, equilibrio e bellezza - è un’esperienza assolutamente da non perdere. Per immergersi nell’atmosfera zen e passeggiare tra armoniosi e rilassanti giardini, non c’è che da sbizzarrirsi.

A Kyoto, le nostre scelte sono cadute sul Ryoan-ji, il giardino zen più famoso e - molto probabilmente - più grande del Giappone; l’estesissimo complesso di Nanzen-ji, uno dei più importanti del Paese e il Daitoku-ji, famoso per il ricco campionario di giardini secchi, nonché per il giardino zen più piccolo del Giappone.

giardini-zen01.jpg

Ryoan-ji

Appartenente alla scuola Rinzai del Buddismo Zen e creato  verso la fine del XV secolo dal più famoso architetto paesaggista e maestro della cerimonia del tè dell’epoca, è considerato il giardino più famoso del Giappone.

Il giardino consiste in un rettangolo di ghiaia bianca in cui sono disposti - suddivisi in 5 gruppi - 15 sassi di varie dimensioni - più o meno scoperti dalla ghiaia rastrellata.

In questo quadro estremamente semplice ed astratto, dove prevalgono il bianco e il nero, l’unico tocco di colore è dato da qualche macchia di muschio sparsa qua e là.

La particolarità del giardino sta nel fatto che i sassi sono collocati in modo tale che, da qualunque punto di osservazione si osservi, un masso rimane sempre celato alla vista.

Si pensa tale particolare disposizione sia stata pensata e voluta; un enigma creato dai maestri per mettere alla prova gli allievi. Il significato sotteso è ovviamente ignoto e ha dato adito a numerose supposizioni.

La bellezza e l’importanza culturale del tempio e dei suoi giardini sono riconosciuti sia a livello nazionale che mondiale, tanto che sono stati classificati tra i Monumenti Storici della Kyoto Antica e dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

giardini-zen04.jpg

Nanzen-ji

Uno dei cinque migliori templi zen di Kyoto, nonché uno dei più importanti a livello mondiale. I suoi meravigliosi giardini sono tra i luoghi più belli del Giappone.

Si tratta di un vasto complesso religioso appartenente alla setta Rinzai del buddhismo zen.

La vastità del complesso lo rende un luogo molto tranquillo, perfetto sia per i fedeli sia per chi semplicemente desidera meditare o rilassarsi nel silenzio.

Il San-mon, il principale portale d’accesso, accoglie con la sua importante imponenza, e fu eretto in ricordo dei soldati uccisi durante l’assedio del castello di Osaka.

Di straordinaria bellezza il Tenju-an, un giardino di rocce che circonda un laghetto di carpe.

Daitoku-ji

Tempio principale della setta Rinzai Daitokuji che, circondato da alte mura ed esteso su una superficie di oltre 23 ettari, sembra un mondo a sè stante, all’interno di Kyoto.

La sua vasta tenuta  contiene oltre 20 templi ma, solo 4, sono accessibili al pubblico. Questi sono molto interessanti in quanto campionario rappresentativo dei giardini secchi.

Rilevanti il Ryogen-in, il giardino roccioso zen più piccolo del Giappone; l’altrettanto minuscolo giardino Totekiko, formato da onde di sabbia attorno ad un masso che simboleggiano il detto zen secondo cui più si tira un sasso con forza e più l’increspatura che si crea è profonda ed il Ryugin-tei: il più antico del Daitoku-Ji e particolare perchè ricoperto di muschio.

giardini-zen03.jpg

Templi e giardini zen sono sicuramente una delle mete più gratificanti e pregne della cultura antica giapponese che si visita visitare in città.

Sono luoghi ideali in cui recarsi per sfuggire al caos cittadino e trascorrere del tempo immersi nella quiete, oltre che, ovviamente, perfetti per la meditazione.

In'esperienza da fare sia per respirare la vera cultura Zen, sia anche solo semplicemente per ammirare la perfezione dei giardini.

Cosa vi ispira di più di questi luoghi? La pratica meditativa, la contemplazione delle bellezze naturali o la tranquillità che emanano?

mangiare in giappone

 

E dopo tanta spiritualità, perchè non dedicarsi ai piaceri della tavola in maniera un po' inusuale?

AirKitchen Giappone organizza lezioni di cucina tenute da ospiti giapponesi direttamente nella loro casa.

Un'esperienza davvero unica che vi permetterà di entrare in contatto con gli abitanti del posto, imparando non solo a cucinare le specialità nipponiche più famose, ma anche tutti quei piatti della quotidianità dei giapponesi e che vengono preparati in ambienti casalinghi.

Per maggiori informazioni https://airkitchen.me/

corso di cucina giapponese
guida giappone

Se avete letto questo articolo molto probabilmente avete in mente un viaggio in Giappone…
Allora leggete

I Love Tokyo della Pina

un libro spassosissimo nel quale troverete anche tanti consigli e curiosità utilissimi per un’esperienza nel Sol Levante!

Vi lasciamo il link per acquistarla: https://amzn.to/2DXaISc

guida giappone

Per l’organizzazione del nostro viaggio in Giappone abbiamo trovato utilissima

Giappone - Feltrinelli

Vi lasciamo il link per acquistarla: https://amzn.to/367L60Y

libro geisha

Ultimo consiglio che ci sentiamo di darvi.

Siete rimasti affascinati dal mito delle geishe? Se non avete ancora avuto l’opportunità di passeggiare a Gion, entrate nell’atmosfera con il libro o il film

Memorie di una geisha

Vi lasciamo il link per il libro: https://amzn.to/2s9iFRB

e per il film: https://amzn.to/2RqWoJE