museo del bardo sala

Il Museo del Bardo è una delle attrazioni da inserire nella Top10 durante un soggiorno a Tunisi.

Ubicato nella periferia occidentale di Tunisi, il Museo del Bardo è il più importante museo tunisino, nonchè il più antico museo archeologico del mondo arabo e del Maghreb. È un museo archeologico famosissimo in quanto contiene la più ricca collezione di mosaici romani del mondo, tutti in perfetto stato di conservazione.

Il Museo del Bardo ha sede in un ex palazzo di proprietà dei bey Husayniti sviluppato su 3 piani e circondato da un grande giardino ricco di essenze locali.

Il Bardo fu istituito nel 1182 ed inaugurato il 7 maggio 1888 come Museo Alawi (dal nome del sovrano dell’epoca); assunse poi il nome attuale nel 1956, dopo l'indipendenza della Tunisia, dalla località in cui si trova, Bardo, appunto, nell'immediata periferia di Tunisi.

Nel 1899 venne ampliato per ospitare anche la collezione d'arte islamica e nel 1985 venne dichiarato monumento storico.

museo del bardo mosaici
museo del bardo mosaici

La struttura museale si sviluppa in sei dipartimenti che rappresentano le tappe storico-archeologiche del paese:

  • preistorico,
  • punico,
  • romano,
  • cristiano,
  • arabo-islamico 
  • con l’aggiunta della sezione dedicata all'archeologia sottomarina.

I reperti sono suddivisi in 34 sale di cui occupano pavimenti, pareti e, addirittura, i soffitti. 

Si è stimato che solo sui pavimenti sono sistemati ben 2.115 m2 di mosaici!

museo del bardo sala

I Mosaici della Tunisia

Come già detto, il fiore all’occhiello del Bardo sono i suoi mosaici che costituiscono la collezione più importante del museo stesso: un'enorme quantità di mosaici romani databili nel periodo II-IV secolo, tutti di eccezionale fattura e stato diconservazione.

Oltre alle migliaia di metri quadrati di mosaici, si possono inoltre ammirare opere scultoree di particolare bellezza, reperti punici e le sale arabo-islamiche, altrettanto interessanti sotto il profilo storico.

I mosaici tunisini iniziarono a venire alla luce negli anni 30 del 1800, durante le prime esplorazioni archeologiche di Cartagine, e poi furono scoperti in numero sempre più crescente. La collezione più importante si trova al Bardo di Tunisi, ma molti reperti sono custoditi anche a Sousse, El Jem, Sfax, Mahdia ed altri musei minori del Paese.

museo del bardo sala

Come raggiungere il Museo del Bardo

Situato nella prima periferia di Tunisi, a circa 5,5 km dal centro, per raggiungere il Museo del Bardo il metodo più rapido ed economico (in termini di comodità e velocità) è il taxi.

Nonostante avessimo già visitato altre attrazioni importanti e rinomate per i mosaici (Museo Archeologico di Napoli, Pompei ed Ercolano, Aquileia, il Museo di Santa Giulia a Brescia etc...) siamo letteralmente rimasti folgorati dalla bellezza, ma soprattutto, dalle dimensioni dei mosaici custoditi al Bardo.

Alcuni mosaici sono così grandi che sono "appesi" alle pareti e visibili attraversando le scale passando da un piano ad un altro.

Osservandoli poi da vicino, è altresì impressionante la minuzia di dettagli e particolari.

Uno spettacolo davvero stupefacente!

Ci siete mai stati? Avete mai visitato un luogo che vi ha lasciato così esterefatti? Parlatecene nei commenti. 

guida tunisia

Lo strumento da cui partire per organizzare un viaggio è una buona guida turistica. Per la Tunisia vi consigliamo

Tunisia - le guide Mondadori

Vi lasciamo il link per acquistarla: https://amzn.to/341f59s